Camminare controvento

Che di amiche ne ho tante ormai l’avrete già capito da un pezzo.

Ciascuna a modo suo, è stata protagonista e testimone di tanti momenti della mia vita e mi ha insegnato qualcosa.

Da Flavia ad esempio ho imparato che non è vero che a noi donne mancano coraggio e tenacia, è solo che certi giorni finiscono talmente in fondo ai piedi che rischiamo di dimenticarli. Ma quando arriviamo a un passo dal toccare il fondo ci tornano alla mente ed è allora che ce li andiamo a riprendere, ce li carichiamo sulle spalle e ripartiamo.

Dal 2014 Flavia è affetta da distonia cervicale, un disturbo del movimento caratterizzato da contrazioni muscolari involontarie, che costringono alcune parti del corpo ad assumere posture o movimenti anormali e spesso dolorosi.

Per meglio conoscere questa malattia vi rimando al sito ufficiale.

Di Flavia voglio dirvi che dopo tanta fatica si è presa una grande rivincita, e oggi è Presidente dell’Associazione Italiana per la ricerca sulla distonia (ARD) che offre supporto a tutti coloro che soffrono di questa malattia e devono intraprendere il faticoso cammino di cura e di riconoscimento legale della propria condizione.

E proprio ieri 26 Settembre 2020 si è celebrata  la prima giornata nazionale della distonia durante la quale ho avuto l’onore di offrire il mio piccolo contributo.

Continua a leggere “Camminare controvento”

SCOPRIRSI GENITORI

Per quanto mi sforzi di adattare la mia vita alla mancanza lacerante della tua presenza, tutto inevitabilmente mi riconduce a te, anzi a noi, al nostro matrimonio e alla bellezza con cui l’abbiamo rivestito in questi anni, alle storie ascoltate e condivise, alle esperienze accumulate, al poco che abbiamo donato e all’abbondanza che è tornata indietro facendo della nostra coppia una bella storia.

Continua a leggere “SCOPRIRSI GENITORI”

LE RICORRENZE

Ci pensavo da giorni a questa ricorrenza.

Mi domandavo come avrei fatto a trascorrere indenne questa giornata senza esserne consumata dai ricordi.

Perché i giorni normali, quelli che si infilano uno dietro l’altro come perle di una collana, sono più semplici da gestire basta riempirli di pranzi, cene, lavatrici, spesa, e si fa in fretta ad arrivare a sera.

Ma i giorni contrassegnati dalle ricorrenze, quelli sì che sono faticosi da attraversare e la tentazione di scavalcarli è irresistibile.

Poi mi è venuta un’idea.

Continua a leggere “LE RICORRENZE”