In evidenza

Arrivederci a Settembre

Anche quest’anno è arrivato per me il momento di mettere la scrittura in stand by.

Non perché mi manchino le storie da raccontarvi amiche mie, o sia a corto di pensieri e riflessioni da condividere, anzi, mi trovo in un momento della mia vita in cui stanno accadendo tante cose, ci sono progetti da realizzare, cammini da percorrere, incontri preziosi di cui parlare.

Ma vi dico la verità, questo caldo mi ha veramente messa a dura prova e anche sedere davanti al PC per scrivere, è diventato faticoso.

Quindi mi prendo una pausa e vi do appuntamento a Settembre, dove spero di trovarvi ancora tutte quante, con il vostro affetto che non perdete occasione di dimostrarmi.

Continua a leggere “Arrivederci a Settembre”
In evidenza

Sorellanza parola preziosa

Care amiche per il mio articolo domenicale sono andata a ripescare un articolo che avevo postato due anni fa, e che parlava di sorellanza, parola che mi sta tanto a cuore e che quindi vi ripropongo volentieri.

E siccome termina con la ricetta di un buonissimo gelato, visto che quello proposto due settimane fa ha avuto molto successo, sono felice di condividerla, con l’augurio che possiate sperimentarla perchè merita veramente.

“La sorellanza è un patto sociale, etico ed emotivo costruito tra donne.
Prima di tutto è sapere che insieme si è più forti,
che l’emancipazione è possibile solo creando forti alleanze,
trattandosi come sorelle”.

Arriva da lontano questa parola magica che racconta della cura che le donne si prendono l’una dell’altra quando il vivere diventa impegnativo e la paura di non farcela spaventa e preoccupa un po’.

Continua a leggere “Sorellanza parola preziosa”
In evidenza

I Club sandwich: risvegliare l’appetito ma soprattutto la voglia di vivere.

Buongiorno amiche care, anche questa domenica vi ripropongo un articolo estivo con una ricettina sfiziosa che spero tanto vi faccia tornare il desiderio di rimettervi ai fornelli (e lo dico anche per me!), ma soprattutto se siete in un momento complicato della vostra vita, vi aiuti a non dimenticare che, anche se ben nascosta, c’è sempre una buona ragione per amare la vita e godere del suo sapore inimitabile.

Dedicato alle Irene del mio cuore, innamorate della vita, di cui ho avuto il privilegio di raccontare la storia che potrete ritrovare qui e qui

Cucinare in questi giorni è una sfida che difficilmente riesco ad affrontare.

Dopo aver giocato più volte la carta del riso freddo, dell’insalatona, del prosciutto con melone, e del vitello tonnato, mi sono arresa e sconsolata ho chiesto ai miei figli:

“Cosa avreste voglia di mangiare?”

“Mamma è da una vita che non prepari i club sandwich”.

Che bellissima idea.

Ho pensato di proporvi la ricetta perché i club sandwich mettono davvero tutti d’accordo avendo al loro interno una tale varietà di ingredienti che difficilmente qualcuno potrebbe rimanere insoddisfatto.

Pensate che Il Club sandwich è considerato il panino di maggior successo della storia, un classico della gastronomia mondiale. Alcuni sostengono che sia stato inventato nel 1899 da uno chef di New York, altri invece raccontano che un facoltoso imprenditore newyorkese rientrando tardi a casa, con la servitù già a letto decise di prepararsi un panino con qualche avanzo presente in cucina. Il risultato fu talmente buono che decise di farselo preparare anche nel country club di cui era socio e da quel momento divenne famosissimo.

Insomma spero di avervi incuriosite e anche di avervi messo appetito!

Di ricette ne troverete davvero tante nel web, io ve ne propongo una semplice da me rivisitata secondo i gusti della famiglia.

I CLUB SANDWICH DELLA FAMIGLIA BIOLLO
Dedicata ai miei figli che mi stanno amando di un amore che travalica le ragioni del sangue.
INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE 
Una confezione di fette di bacon
Una confezione di pan carrè o pan bauletto
burro qb – 2 uova – sale – olio
1 confezione di fette di arrosto di tacchino o di pollo o anche di prosciutto cotto
Un pomodoro, un po’ di insalata.
PREPARAZIONE
Cominciate rosolando il bacon fino a renderlo croccante.
Scaldate le fette di pane nel tostapane oppure in forno caldo per pochi minuti,
poi spalmatele con un velo di burro.
Nel frattempo sbattete due uova in una ciotola con un pizzico di sale, versatele in una padella leggermente unta d’olio e fate cuocere fino ad ottenere una frittata sottile.
Tagliate a fette il pomodoro e lavate l’insalata.
Assemblate ora il sandwich, (se vi piacciono la maionese, oppure la senape, potete spalmarle sul pane prima di farcirlo): prima il bacon con un quadratino di frittata.
Chiudete il primo strato con un’altra fetta di pane. Proseguite con il secondo strato mettendo le fette di tacchino oppure di pollo, aggiungete una fettina di pomodoro e infine l’insalata.
Ora che il panino è pronto, tagliatelo trasversalmente in quattro parti e servitelo infilzato con uno stecco.

Semplice ma d’effetto vero?

Perché i club sandwich piacciono tanto?

Io credo che il segreto stia nel miscuglio di sapori e consistenze che si sprigionano in bocca al loro assaggio.

Un po’ come il sapore della vita insomma, mai uguale a se stesso, ricco di tante cose, di nuovi incontri che non arrivano mai per caso, ma seguono un disegno preciso e rendono più autentico il cammino.
Credere che tutto concorre davvero al bene e il solo pensiero dovrebbe contribuire a rendere splendidi i giorni in cui viviamo.

Perché nonostante ci piaccia ogni tanto complicarci la vita, per fortuna succede anche che una mattina qualunque ci svegliamo e ci accorgiamo che la serenità sta tutta dentro lì, nel conforto della routine quotidiana.

E’ come avere davanti agli occhi una lavagna sulla quale possiamo disegnare la nostra giornata: tanti doveri, tante incombenze, ma anche tanto bene, la vita in famiglia, un incontro con un’amica, un evento speciale da festeggiare, una gita da organizzare. Sta a noi decidere se disegnare utilizzando gessetti bianchi oppure dare un tocco di allegria e leggerezza usando gessetti colorati. Pensate all’effetto finale.

Portare un po’ di colore nella nostra vita e in quella dei nostri cari migliora il loro benessere e il loro umore.

Un sorriso non costa nulla e rende molto.

Arricchisce chi lo riceve,

senza impoverire chi lo dona.

Non dura che un istante,

ma il suo ricordo è talora eterno.

Nessuno è così ricco da poterne fare a meno.

Nessuno è così povero da non poterlo dare.

Crea felicità in casa;

MADRE TERESA DI CALCUTTA

Una lavagna vuota da riempire.

Che responsabilità, certo, ma che splendida occasione di riempire la nostra vita con un miscuglio di sapori.

Buona domenica e se questo articolo vi è piaciuto, potete sempre condividerli cliccando qui sotto 👇👇😊😊😊