In evidenza

Il risotto arrabbiato

Da quando ciascun membro della mia famiglia ha ripreso a pieno regime i propri impegni lavorativi e scolastici, succede che mi ritrovo a preparare il pranzo con notevole anticipo, per farlo trovare pronto a qualunque ora.

In verità mi sto rendendo conto che non è affatto semplice pensare a primi piatti che si mantengano decenti dopo diverse ore dalla loro preparazione (anzi a questo proposito vi invito a suggerirmi qualche ricetta perché il tempo della pasta fredda è decisamente tramontato e la pasta al forno è già stata super sfruttata come idea🙄🙄) e io certi giorni non so più cosa inventare.

C’è un piatto che però non posso proprio preparare in anticipo e che quindi cucino solo la domenica o nei giorni di festa ed è il risotto, che tra l’altro io amo moltissimo.

Vi lascio immaginare quanto si arrabbi il riso, ogni volta che apro la dispensa e gli preferisco decisamente la pasta.

Ma siccome oggi è domenica, ho deciso di rendergli onore cucinando una ricetta veramente speciale che mi aveva suggerito moltissimi anni fa la mia carissima amica Paola, compagna di scuola delle superiori che saluto con affetto perché so che mi legge e non la sento da troppo tempo🥰🥰.

Comunque, tornando alla ricetta eccola qui per voi, nel caso abbiate bisogno di un’idea per il pranzo domenicale.

Continua a leggere “Il risotto arrabbiato”

Lacrime di cipolla

Non vado pazza per le cipolle e le cucino veramente di rado, persino per preparare il soffritto preferisco utilizzare lo scalogno.

Invece a casa nostra i miei figli le adorano proprio.

Allora ogni tanto per farli contenti le acquisto ma poi ci pensano loro a cucinarle.

L’altra sera ad esempio Susanna si è cimentata nella preparazione di una spettacolare frittata .

La ricetta è molto semplice eccola qui

Continua a leggere “Lacrime di cipolla”