In evidenza

Il segreto di nonna Aldina Capitolo 8

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

MIRANDA

Avevo sei anni.

Me lo ricordo perché avevo iniziato a frequentare le prima elementare. Era sempre di domenica sera.

La mamma mi stava accompagnando dalla nonna che mi avrebbe tenuta con lei per un’intera settimana.

Piangevo perché non volevo perdere tutti quei giorni di scuola.

“Riportami a casa mamma ti prego”

“Miranda ne abbiamo già parlato non è possibile lo sai”.

Seduta nel seggiolino dell’auto, vedevo nello specchietto retrovisore il suo viso così bello, quel trucco perfetto, il caschetto di capelli biondi che ondeggiava lievemente quando parlava spargendo un profumo di lillà nell’abitacolo dell’auto che mi si depositava nel cuore  come una piuma leggera.

Continua a leggere “Il segreto di nonna Aldina Capitolo 8”

Il segreto di nonna Aldina Capitolo 4

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

ISABELLA

Corre a perdifiato nella notte, incurante dell’oscurità che pare volerla inghiottire, ad ogni respiro il fiato corto le esce dalla bocca formando dense nuvole di vapore caldo e una fitta intensa alla milza le rammenta di essere ancora viva, nonostante tutto.

Si passa le mani tra i capelli intrisi di umidità per allontanarli dagli occhi, poi si tocca il labbro inferiore e lo sente gonfio e tumefatto, segno tangibile che quello che sta vivendo non è un incubo, ma la più terrificante delle realtà.

La borsa a tracolla batte ritmicamente sulla coscia destra, come a scandire il tempo e i piedi sembrano affondare ad ogni passo nel terreno sconnesso e cedevole.

Giunge davanti ad un bivio  e si costringe a fermarsi un istante, si  piega  leggermente in avanti, poggia le mani sulle ginocchia nel tentativo di riempire i polmoni d’ossigeno, poi si guarda furtivamente alle spalle e riprende a correre proseguendo verso destra.

“Dove accidenti mi trovo?” pensa.

Uscendo di casa poche ore prima, si era diretta alla fermata degli autobus, troppo sconvolta per poter guidare, e aveva acquistato un biglietto per la destinazione più lontana.

Dopo due ore di viaggio, era scesa e senza esitare aveva cominciato a correre, convinta che presto lui si sarebbe svegliato e l’avrebbe cercata fino in capo al mondo.

“Stavolta non torno indietro” pensa tra sé “ ho ventanni maledizione se voglio posso continuare a correre per ore, non lascerò che mi riporti con sé, non questa volta”.

Continua a leggere “Il segreto di nonna Aldina Capitolo 4”

Il segreto di nonna Aldina Capitolo 2

ALDINA

L’antico convento di clausura sorge sopra una piccola altura in fondo al paese.

Esiste da sempre. Ricordo che fin da piccola, quando uscivo la sera con le amiche per una passeggiata, la meta era sempre la medesima.

“Ma’, arriviamo al convento e poi torniamo”.

Eravamo in quattro: Aldina, Santina, Elisabetta e Mariapia.

Quanti sogni abbiamo condiviso lungo quelle camminate, avevamo 15 anni e il cuore pieno zeppo di speranza.

“Ma voi lo volete un marito raga’? Io c’ho un po’ paura se ci penso” diceva Santina la più fifona, lei aveva paura di tutto perché era cresciuta con un papà che alzava sempre la voce e ogni volta il cuore pareva esploderle nel petto dalla paura.

“E dove vuoi finire sennò Santì? Io me lo sogno di notte il matrimonio con l’abito bianco.” rispondeva Mariapia la sfrontata, che non vedeva l’ora di andarsene di casa perché aveva cinque fratelli maschi tutti da servire e non gliela faceva più.

Continua a leggere “Il segreto di nonna Aldina Capitolo 2”